Sensore rilevatore con fotocamera discriminante SH196AX DAITEM

sh196ax

Grazie all'impiego del sensore rilevatore con fotocamera discriminante SH196AX sarà possibile la verifica degli ambienti protetti in caso di evento, anche in presenza di animali domestici.




Principio del suo funzionamento

Il sensore SH196AX discriminante è stato concepito e realizzato per comportarsi come un rivelatore ad infrarossi passivi a livello di rilevazione offerta ma dotato di fotocamera ad alta risoluzione e flash così da poter riprendere, in caso di allarme ed in tempo reale, una serie di immagini da trasmettere ad un numero telefonico impostato nella memoria del combinatore telefonico GSM associato all'impianto.

La presenza del rivelatore con fotocamera SH196AX senza fili proposto da DAITEM consente una verifica immediata di quanto rilevato dal sensore al momento dell'allarme, così da poter intervenire tempestivamente. La rilevazione del sensore è affidata ad una lente volumetrica ad IR passivi in grado di percepire la digressione termica prodotta da un corpo caldo in movimento nella zona di copertura dell'SH196AX. Ogni sensore potrà venire collocato ove realmente necessario essendo interamente senza fili ed alimentato a batteria al posto della corrente elettrica. In caso non si possedessero animali domestici, si potrà optare per il modello SH195AX non discriminante.

Dettagli tecnici

In seguito ad una rilevazione ottenuta dagli  infrarossi, il rivelatore di movimento attiverà tutti i mezzi di allarme presenti e nel contempo, riprenderà una serie di immagini che verranno:ù

memorizzarte su scheda microSD (fornita in dotazione) ;

trasmesse a distanza tramite un comunicatore telefonico separato GSM/GPRS o attraverso il modulo comunicatore GSM/GPRS.

Il rivelatore permette quindi di identificare le cause di attivazione IN LOCALE (sul luogo dell’installazione).

La disponibilità delle immagini sulla scheda microSD in dotazione permette di identificare le cause di attivazione, visualizzando la sequenza delle immagini tramite un PC.

Quando l’impianto d’allarme viene spento, il rivelatore segnalerà la presenza di una nuova sequenza di immagini tramite il lampeggiare della spia luminosa rossa quando una persona si presenta davanti al rivelatore  in questione.

La consultazione delle immagini precedentemente memorizzate è possibile in un secondo momento estraendo la scheda microSD, accessibile nella parte anteriore del rivelatore, e inserendola nel lettore di scheda di un PC per una visualizzazione tramite il software Windows Media Player (minimo Windows XP SP2 - non compatibile con altri sistemi operativi quali MacOS, Linux, ecc.). - l’identificazione delle cause di attivazione A DISTANZA e un’azione efficace dopo la ricezione delle immagini riprese.

La visualizzazione a distanza delle immagini a seguito di un evento d’intrusione consentirà quindi di agire con maggior efficacia e tempestività.

Le immagini sono trasmesse a distanza grazie alla rete GSM/GPRS sfruttata dall’impianto tramite il modulo comunicatore integrato nella centrale oppure con comunicatore telefonico separato. 

Questa soluzione di trasmissione può essere integrata anche successivamente ad un impianto già in essere.

La sequenza di immagini riprese a seguito dell’attivazione dell'allarme può essere trasmessa per una verifica visiva immediata al proprietario stesso dell’impianto d’allarme, che riceverà direttamente sul suo telefono cellulare una sequenza di immagini per MMS tramite rete GSM/GPRS.