Rivelatore con fotocamera e trasmissione di immagini SH195AX DAITEM

sh195ax

Con il rivelatore con fotocamera e trasmissione di immagini SH195AX sarà possibile la verifica immediata di cosa sia accaduto in caso di segnalazione di intrusione da parte del sistema di allarme.




Come funziona 

La proposta di DAITEM per la verifica immediata degli ambienti protetti è quella di associare ad un sistema di allarme senza fili dotato di combinatore telefonico GSM, almeno un rivelatore con fotocamera SH195AX in grado di riprendere una sequenza di immagini al momento dell'evento e di inviarle tramite circuito MMS ad un numero telefonico precedentemente impostato. Laddove si possedessero degli animali domestici presenti in casa anche ad allarme attivo, si potrà valutare il modello discriminante SH196AX.

Il comportamento del rivelatore con fotocamera SH195AX è il medesimo di un sensore volumetrico ad infrarossi passivi, ossia il rivelatore avverte il movimento prodotto da un corpo caldo nella propria zona di copertura facendo scattare l'allarme. A questo punto, entra in azione la fotocamera  bordo dell'SH195AX che, grazie al flash incorporato, riprenderà una sequenza di immagini anche in condizioni di scarsa luminosità, che verranno trasmesse in tempo reale, tramite MMS ed attraverso il combinatore telefonico GSM al numero di telefono preimpostato. Ogni SH195AX è senza fili, quindi potrà venire collocato all'interno dell'ambiente realmente a maggior rischio di intrusione senza vincoli legati ai fili ed alla corrente elettrica. il sensore con fotocamera SH195AX verrà appreso alla centrale di comando tramite apposito protocollo radio.

Funzioni tecniche

In seguito ad una rilevazione ad infrarossi, il rivelatore di movimento attiva i mezzi di allarme e, al tempo stesso, riprende una sequenza di immagini per: - memorizzarle su scheda microSD (fornita) - trasmetterle a distanza tramite un comunicatore telefonico separato GSM/GPRS o modulo comunicatore GSM/GPRS. › Il rivelatore permette quindi: - l’identificazione delle cause di attivazione IN LOCALE (sul luogo dell’installazione). La disponibilità delle immagini sulla scheda microSD in dotazione permette di identificare le cause di attivazione, visualizzando la sequenza delle immagini tramite un PC. Nel momento in cui l’impianto d’allarme viene spento, il rivelatore segnala la presenza di una nuova sequenza di immagini tramite il lampeggiamento della spia luminosa rossa quando una persona si presenta davanti al rivelatore stesso. La consultazione delle immagini memorizzate è possibile dopo estraendo la scheda microSD, accessibile nella parte anteriore del rivelatore, e inserendola nel lettore di scheda di un PC per una visualizzazione tramite il software Windows Media Player (minimo Windows XP SP2 - non compatibile con altri sistemi operativi quali MacOS, Linux, ecc.). - l’identificazione delle cause di attivazione A DISTANZA e un’azione efficace dopo la ricezione delle immagini riprese. La visualizzazione a distanza delle immagini a seguito di un evento d’intrusione permette di agire con maggior efficacia. Le immagini sono trasmesse a distanza grazie alla trasmissione GSM/GPRS dell’impianto, con il modulo comunicatore integrato nella centrale oppure con comunicatore telefonico separato. Se vi è l’esigenza, questa soluzione di trasmissione può essere aggiunta successivamente ad un impianto già esistente. La sequenza di immagini riprese a seguito dell’attivazione può essere trasmessa per una verifica visiva immediata al proprietario stesso dell’impianto d’allarme, che riceverà direttamente sul suo telefono cellulare una sequenza di immagini per MMS tramite rete GSM/GPRS (in questo caso occorre attivare l’opzione MMS).