Kit videosorveglianza

I comuni kit per la sorveglianza video sono normalmente formati da DVR e telecamere, così che le immagini riprese vengano memorizzate e possano rimanere a disposizione del padrone di casa.

Kit videosorveglianzaEsistono diversi tipi di telecamere e di DVR per i kit di videosorveglianza, una delle prime differenziazioni è se le immagini da riprendere siano all'interno oppure all'esterno delle mura domestiche, quindi all'aperto.

DAITEM può sopperire all'assenza di fili e di cavi per il controllo video degli ambienti? Si, può sopperire grazie ai rivelatori con fotocamera per interno che sono integralmente senza fili e completano egregiamente questi sistemi di allarme.

Per quanto riguarda l'esterno, come il giardino, il terrazzo ed il balcone, si possono utilizzare le telecamere di tipo tradizionale anche in associazione con gli allarmi radio DAITEM. La sorveglianza dell'interno dei locali attraverso i rivelatori di movimento con fotocamera è certamente più economica rispetto alla creazione di un sistema di videosorveglianza parallelo all'allarme, ma separato da quest'ultimo, in più le apparecchiature sono perfettamente compatibili tra loro per l'ottima riuscita di entrambi i controlli (allarme e video). 

Vedi i prodotti in dettaglio 

Ma come funzionano? E' semplice, ogni sensore con fotocamera è appreso via radio dalla centrale ed è posizionabile nei locali in cui vi sia un più elevato rischio di intrusione. Una volta appresi, attraverso gli infrarossi i sensori rileveranno la presenza di un corpo caldo all'interno dell'area protetta e ne daranno la segnalazione in centrale, la quale farà scattare l'allarme. Una volta "sentita" la presenza del ladro, il rivelatore coinvolto scatterà una sequenza di immagini che memorizzerà ed invierà in tempo reale via MMS ad un numero telefonico preimpostato nel combinatore telefonico GSM dell'allarme.

Alcuni dei punti fermi dei kit videosorveglianza ed allarme all in one:

  • perfetta compatibilità tra le apparecchiature;
  • con DAITEM assenza di fili, cavi e nessuna necessità di corrente elettrica (le apparecchiature si alimentano con batterie a lunga durata);
  • piena libertà di posizionamento dei sensori;
  • risparmio economico per la realizzazione di una videosorveglianza da interno associata all'allarme rispetto alla creazione di un secondo circuito separato;
  • possibilità di integrazione del sistema, anche nel tempo, con apparecchiature radio aggiuntive

Perché proteggere i locali dall'interno con la videosorveglianza:

Quando si riceve dall'allarme la segnalazione che il sistema è scattato, è possibile che questo sia successo perché qualcuno è realmente penetrato in casa, oppure perché un fattore ambientale imprevisto ha generato un falso allarme.

Nel primo caso è utilissimo avere l'immagine di chi si aggira per la casa, innanzi tutto perché vederlo da la conferma che non si sia trattato della seconda ipotesi, ossia di un fattore ambientale che ha generato un falso allarme. Una volta scatta la sequenza di immagini del ladro e memorizzata sulla propria SD card, il rivelatore con fotocamera la invia, attraverso il circuito MMS, al numero memorizzato nel combinatore telefonico GSM dell'allarme in fase di programmazione. In questa maniera le immagini saranno immediatamente disponibili. 


Preventivi online