Comunicatore telefonico

Il combinatore GSM è l'apparecchiatura che permette all'allarme di contattare i numero telefonici impostati e di segnalare l'effrazione, quindi è molto importante che ci sia ai fini della segnalazione delle intrusioni.

Comunicatore telefonicoIl comunicatore telefonico può essere senza fili? Nel caso di DAITEM lo è, infatti non soltanto non richiede fili e cavi per il collegamento in centrale, che avviene via radio, ma, per alcuni modelli, neppure per l'alimentazione che è per intero a batteria e non a corrente elettrica.

Ecco un esempio dell'utilità di un combinatore telefonico. Se l'immobile è dotato di un antifurto perimetrale wireless, si potrà ricevere via telefono la segnalazione che l'allarme è scattato nel momento in cui l'intruso sta ancora armeggiando con le finestre o con la porta, così da intervenire tempestivamente.

Attraverso la "richiamata" se il combinatore è a batteria, oppure durante la stessa chiamata che farà in caso di intrusione se è alimentato a tensione elettrica, si potrà "ascoltare" quello che accade nell'ambiente per una maggior sicurezza. 

Vedi i prodotti in dettaglio 

Cos'altro si può fare con un comunicatore telefonico DAITEM? Per esempio, se l'allarme ne è provvisto, si possono ricevere le immagini trasmesse dai sensori con fotocamera, che arrivano in tempo reale via MMS in caso di effrazione con coinvolgimento del rivelatore video. In questa maniera si potrà distinguere immediatamente se si sia trattato di un falso allarme dovuto ad fattore ambientale imprevisto, oppure se all'interno degli ambienti protetti ci sia un ladro.

I primi cinque punti di forza del combinatore telefonico:

  • per i modelli esterni alla centrale e senza collegamento all'ADSL: assenza di cavi per l'alimentazione alla corrente elettrica perché sostituita per intero da una batteria a lunga durata ed assenza di fili per l'allaccio alla rete telefonica;
  • apprendimento alla centrale via wifi senza necessità di collegamenti via filo;
  • posizionamento dell'apparecchiatura in posti "strategici" per renderne difficile il rintraccio da parte dell'intruso;
  • il combinatore telefonico DAITEM invia: chiamate vocali, messaggi SMS e messaggi MMS, tutto tramite una comune scheda SIM di telefonia mobile;
  • possiblità di collegamento dell'apparecchiatura alla rete fissa ADSL;

Perchè dotare un allarme del combinatore telefonico

Perché il combinatore telefonico dà voce al sistema di antintrusione. Se non fosse presente, la salvezza degli ambienti domestici, una volta scattato l'allarme, verrebbe affidata in pratica alla sirena per esterno che, suonando, disturba il ladro ed avvisa il vicinato. 

Il comunicatore telefonico scatta nel momento in cui la centrale fa scattare l'allarme, quindi la sirena esterna, quella interna e tutti i sistemi di dissuasione di cui è dotato ma, in contemporanea, avvisa il padrone di casa e chi da lui indicato, di quanto sta accadendo. Se l'allarme è dotato di sensori con fotocamera, oltre a far questo, l'apparecchiatura invierà una sequenza di immagini, riprese al momento dell'allarme, ad uno dei numeri scelto in fase di programmazione. Il tutto via MMS ed in pratica in tempo reale.


Preventivi online